Milan, Rebic squalificato per 5 giornate dall’Uefa

Costa cara l’ultima apparizione in maglia #Eintracht ad Ante Rebic. L’attaccante, attualmente al #Milanè stato infatti squalificato dall’Uefa per 5 turni a seguito dell’espulsione rimediata nella sfida tra i tedeschi e lo Strasburgo dello scorso 29 agosto, valida per i playoff di Europa League. Il croato, espulso al 44′ per un duro fallo, si era scagliato contro l’arbitro, insultandolo ripetutamente. Da qui la lunga squalifica dell’#Uefa. Il Milan quest’anno non partecipa alle coppe europee, ma non appena tornerà a competere in Europa sarà quindi costretto a rinunciare a #Rebic, almeno per le prime 5 partite.

Li chiamano uomini-derby. Sono giocatori in grado di fare la differenza nelle gare che contano davvero. Come le stracittadine, appunto. Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, Marco #Giampaolo – così come il collega Antonio #Conte, ovviamente – stanotte si affiderà a loro.

GOL E GIOCATE – Suso, ad esempio, sa bene come far male all’#Inter. Lo ha già fatto altre volte e la speranza del tecnico è che possa ripetersi anche oggi. Il pistolero #Piatek è stato decisivo a Genova (altro derby caldissimo del nostro calcio) e ora, dopo essersi sbloccato a Verona, si augura di ripetersi nella serata più importante. Anche #Paquetà, a Rio de Janeiro, ha incrociato più volte i rivali cittadini, finendo spesso tra i protagonisti. Condannato al paragone con Kakà – osserva la #Gazzetta – il brasiliano cerca il gol nel derby che Ricky trovò al primo colpo.

ESPERIENZA E LEADERHIP – Lucas #Biglia ha respirato l’aria della stracittadina anche a #Roma, per quattro stagioni. La sua esperienza può far comodo a #Giampaolo, che sta pensando di lanciarlo dal primo minuto. E poi c’è Romagnoli,  che oggi cerca un derby da capitano, anche per medicare la bocciatura di #Mancini. Qualcosa di forte, tipo il gol all’83esimo che poi chiamò il 2-2 di #Zapata nella rocambolesca partita del 2017.