Inter-Juventus, Clamoroso minacce a Orsato: vigilanza dei carabinieri

Daniele Orsato ha vissuto giorni migliori. Le polemiche post #Inter-Juventus non accennano minimamente a placarsi e il Corriere di Verona ha raccontato i momenti di tensione che si stanno vivendo a #Recoaro, il paese dove risedere l’arbitro. «Gli Orsato di Recoaro sono tanti, ben difesi geograficamente e praticamente imprendibili, eppure i militanti dell’odio li hanno raggiunti». «Sono la moglie di #Daniele Orsato. No, non rilascio dichiarazioni. Non dico niente».
 
ECCO ORSATO – «#Daniele Orsato arriva all’improvviso da dietro, come uscito da uno di quei canaloni che sovrastano la contrada, veste la maglietta blu con i colori dell’Italia e anche lui ricaccia i bambini in casa. “Sono agitati e non voglio che si preoccupino”. (…) “Telefoni alla federazione e chieda, io di mio non dichiaro niente”.
 
«Al telefono il coordinatore #Rizzoli gli proibisce di aggiungere una parola a quello che ha già detto, ma di che cosa abbia paura è evidente, basta guardarsi intorno appunto. Qui non c’è nessuno se non amici eppure la famiglia #Orsato si sente minacciata, sovrastata da una nube d’odio che buca l’idillio di un paesetto ed entra in casa fino a sconvolgerti l’esistenza. I carabinieri hanno allestito un discreto ma attento servizio di vigilanza, una pattuglia, ogni tanto, fa il giro della contrada».