BOLOGNA
MIRANTE 6: Nulla può sui due gol nerazzurri. Prova con le unghie e sfilare la parabola di Karamoh dall’angolino ma non ci riesce.
MBAYE 5: Una sua incertezza spalanca a Perisic la via della porta, ma il croato grazia lui e il Bologna. Ancora un’ingenuità quando già ammonito stende Rafinha e lascia la sua squadra in dieci uomini.
GONZALEZ 5,5: Eder gli prende il tempo e lo brucia in area di rigore in occasione del vantaggio nerazzurro.
DE MAIO 5,5: Soffre anche lui i movimenti di Eder che non dà alcun punto di riferimento.
MASINA 5,5: Dal suo lato non fa mancare spinta e protezione, poi perde la testa e commette un bruttissimo fallo (su Lisandro Lopez) che gli costa il rosso.
POLI 6: Porta un pressing ordinato e buone idee, esce per stanchezza. (Dal 73’ Toroidis 6: Entra dopo il vantaggio nerazzurro e con il Bologna ormai in 10 ma non si da per vinto e fino alla fine è tra i più propositivi.)
PULGAR 5,5: Karamoh lo dribbla come bere un bicchier d’acqua e spalanca di fronte a sé le porte per il paradiso.
DZEMAILI 6,5: Uno degli ultimi ad arrendersi, interpreta bene le due fasi e si infila bene negli spazi.
ORSOLINI 5: Mai un affondo o un’iniziativa dalla metà campo in su. (Dal 66’ Falletti 5,5: Appena entrato sbaglia di testa una comoda occasione.
PALACIO 7: Dopo 20’ abbastanza complicati, impegna Handanovic con un bel colpo di testa. Un minuto dopo approfitta dello svarione di Miranda e realizza il più classico dei gol dell’ex. Inesauribile.
DI FRANCESCO 5,5: Più frizzante di Orsolini, ma neanche lui impensierisce più di tanto la retroguardia nerazzurra). (Dall’80’ Avenatti: s.v.)
DONADONI 6: Imbriglia i nerazzurri e fa soffrire Spalletti fino all’ultimo secondo.
Inter-Bologna 2-1