Clamoroso GdS – Giampaolo esonerato: ecco chi è il nuovo allenatore del Milan

Giampaolo esonerato – La nottata non è ancora finita. Nonostante la vittoria sul campo del #Genoa e una classifica un po’ meno amara (grazie anche ai risultati delle altre squadre), Marco #Giampaolo non farà ancora strada con il Milan. La società sta valutando varie soluzioni, trovare un sostituto non è facile, ma che i tre punti di #Marassi non avessero sanato nulla si era capito dagli sguardi di Boban, dalle facce scure di #Gazidis e del d.s. Massara, dall’assenza in tribuna di Paolo #Maldini nel secondo tempo. È per questo che la dirigenza, d’accordo con la proprietà, ha cominciato a guardarsi intorno. Cosa che qualcuno avrebbe fatto già qualche settimana fa. Il nuovo allenatore sara Spalletti..

Il primo nome nella lista è sempre quello di Luciano #Spalletti, perché Boban non vuole cambiare tanto per cambiare e la proprietà vuole un nome di alto profilo. Può spendere e investire qualcosa in più, ma soltanto per l’ingaggio di un allenatore importante. #Spalletti è duro da convincere e avrebbe opposto ieri un rifiuto, ma la porta non è chiusa. Il casting, in alternativa, comprende questi nomi: Pioli, #Ranieri, Rudi Garcia, Prandelli sono o sono state possibilità passate nella mente di chi deve decidere. Al momento la seconda opzione è Pioli, poi Ranieri.

Nelle scorse ore, si è parlato anche del possibile ritorno di Rino #Gattuso sulla panchina rossonera: secondo il Gazetta della Sera in edicola questa mattina, non ci sarebbero però stati contatti con l’ex allenatore milanista che in estate aveva detto addio al #Milan.- Giampaolo esonerato

OK DI ELLIOTT – Lo riferisce questa mattina #Tuttosport che spiega che in realtà è già da qualche settimana che il #Milan si sta guardando attorno perchè insoddisfatto dall’inizio di campionato della formazione milanista. #Elliott avrebbe dato il suo ok a spendere per avere un tecnico “top” e per questo in pole position sarebbe tornato Luciano #Spalletti, il quale è però ancora sotto contratto con l’Inter. L’ex nerazzurro piace soprattutto perchè nella sua carriera è sempre riuscito ad ottenere il massimo dai giocatori a disposizione.